Mondo Calze
Storia della calza | Consigli di utilizzo | Trova la tua taglia | L'esperto risponde | Glossario | Tag 

Glossario

A-B C-D E-F G-L M-Q R-S T-Z
Elastam
Fibra sintetica di poliuretano segmentato caratterizzata da elevata elasticità.
Elastomero
Filamento sintetico composto in gran parte di poliuretano (come l'elastam).
Elastomero doppioricoperto
Si ottiene avvolgendo l'elastomero teso con due fili di nylon in senso opposto, uno nella direzione oraria e l'altro nella direzione antioraria.
Elastomero monoricoperto
La ricopertura semplice con un solo capo si ottiene avvolgendo a spirale l'elastomero opportunamente teso con un filo di nylon parallelo (v.) o testurizzato (v.), con una media di spire al metro di 800-2.500.
Estrusione
Nel procedimento di lavorazione delle fibre sintetiche, questo termine indica la trasformazione del polimero in filamento da utilizzare nelle fasi successive di stiro (v.), produzione di filo o di fiocco (v.), testurizzazione (v.).
Fibra
Materiale fibroso di differente origine che si presenta sotto forma di fili, filati e fiocchi.
Fibra "spaccata"
Tecnica giapponese di tessitura delle microfibre.
Fibra fine
Più le fibre sono fini e numerose in un filo, più il tessuto che ne deriva è di costruzione densa e dunque capace di bloccare il passaggio di gocce d’acqua, di vento e di peluria.
Filato
Insieme continuo e ordinato, non stirabile, di fibre di lunghezza finita (massimo 150/200 mm), legate mediante torsione (v.).
Filato bi-componente
Filato prodotto attraverso un processo chimico-termico nel quale due polimeri con differente grado di restringimento al calore vengono estrusi insieme in un'unica bava.
Filato parallelo
Il filo continuo grezzo, senza ulteriori trattamenti. È il tipo di nylon usato nelle prime calze: è molto resistente ma manca di elasticità.
Filato ricoperto ad aria o interlacciato
Utilizzato in calzetteria, è un filato ottenuto facendo passare insieme, attraverso un getto d'aria, un filato di nylon testurizzato (microbava o multibava) e una fibra di elastam (v.) sotto tensione.
Filatura
Processo di produzione di un filato (v.) partendo da varie fibre (v.), o processo di estrusione (v.) di fibre sintetiche (v.) attraverso la filiera (v.).
Filiera
Disco in acciaio caratterizzato da minuscoli fori, in numero variabile.
Filo continuo
È la fibra costituita da bave (v.) continue provenienti da filatura (v.) e stiro (v.).
Finissaggio
Processo chimico e/o fisico al quale viene sottoposto il materiale tessile per conferirgli proprietà particolari come irrestringibilità, idrorepellenza, resistenza, impermeabilità.
Fiocco
Insieme disordinato di fibre di lunghezza predeterminata a seconda dell'impiego previsto, ottenuto attraverso il taglio dei filamenti estrusi e stirati.
Fissaggio
Il fissaggio consiste in un trattamento a caldo tramite vapore in un ambiente sotto pressione, eseguito sui collant distesi su forme metalliche a forma di gamba.
A-B C-D E-F G-L M-Q R-S T-Z


Internet partner: Sigla.com
[www.sigla.com]